lunedì 16 settembre 2013

Guida per installare facilmente Windows Phone 7.8 su HTC HD2


Come tutti gli utilizzatori dell'HD2 sanno il gioiellino dell'HTC è nato con Windows Mobile 6.5 (inspiegabilmente direi). Sin dall'inizio lo sforzo degli sviluppatori per portare Android su questo device è stato notevole. Ne è testimonianza il fatto che sono già disponibili ROM abbastanza stabili con la versione 4.2.2 e a breve arriveranno le versioni 4.3 (già in fase di test).
Negli ultimi tempi ho provato Windows Phone 7.8 sul nostro HD2 e sono rimasto piacevolmente sorpreso. Molto fluido, graficamente accattivante, perfetta integrazione dei vari account e delle chat, alcune utili app già include nelle ROM (Office per cellulari, navigatore Nokia Drive, ..).
I problemi che ho riscontrato sono i seguenti:

  • indicatore livello batteria inaffidabile, è un problema di tutte le ROM WP 7 per HD2 al quale non è stata trovato rimedio (nel forum XDA propongono di modificare un parametro tramite il Registry Editor ma nel mio caso non ha funzionato) 
  • non funziona il microfono degli auricolari (ho provato diversi modelli, HTC, Nokia, Samsung,..). Questo è il principale problema per me visto che per lavoro uso molto il cellulare e preferisco parlare con gli auricolari
Trovate le ROM qui:
Pdaimatejam Rom WP7.8: la più completa e stabile, supporta anche l'Italiano
AlphaLion Rom: molto curata e personalizzata graficamente, supporta solo l'Inglese

Iniziamo con le fasi dell'installazione:
  • assicuratevi di avere la Radio aggiornata (2.15); nel caso vogliate essere sicuri ed aggiornarla comunque trovate i passi nella mia risposta 
  • installare HSPL 2.08 e MAGLDR 1.13 (come da mio post su ROM 4.1)
  • Entrate nel bootloader (tenete premuto il tasto laterale Volume - e il pulsante di accensione)
  • andate alla voce 10.Services e selezionate 4.UseLast24NAND
  • andate di nuovo alla voce 10.Services e selezionate 5.ClearSD MDR
  • questi due passi sono fondamentali altrimenti il flash vi darà sempre errore
  • tornate alla pagina iniziale del bootloader e selezionate 5.USB Flasher
  • collegate l'HD2 al PC con il solito cavetto e vedrete nella schermata del cellulare comparire USB di fianco a USB Flasher...
  • sul PC estraete lo zip con la ROM e lanciare il file DWI.exe come Amministratore per far partire l'installazione della ROM
  • al termine del processo quando il cellulare si accende e compare la schermata con i quadrati (tiles), fate l'hard reset andando in Impostazioni > About > Reset my phone
  • alla riaccensione fate la configurazione delle reti e riavviate il cellulare (soft reset)
  • ultimo passo, aprite "Root Manager" e selezionate "Trusted" per tutte le applicazioni.
Per usufruire al meglio del vostro nuovo Windows Phone dovete inserire il codice di attivazione. Basta contattare l'Help Desk Microsoft (mssatalk@microsoft.com) e dite di aver acquistato un telefono tipo HD7 e avete perso il codice di 
attivazione: "I bought a HD7 Windows mobile 7 phone. The only thing that I am missing is an activation-code for the phone so I can use my live-account and Marketplace.
Could you please provide me with an activation code ??"

Potete provare questo link:
https://gethelp.live.com/Pages/MSO_eForm.aspx?Channel=Chat&Locale=en-us&Product=wp7&Topic=Marketplace&wa=wsignin1.0

Mettete il vostro indirizzo email nella richiesta e vi manderanno li il codice.
Buon divertimento 
 

giovedì 24 gennaio 2013

Nokia e Windows: un matrimonio vantaggioso (forse)


Quando Microsoft e Nokia hanno suggellato il proprio matrimonio al tempio di Windows Phone l'anno scorso, la dote sembrava interessante. Nokia avrebbe dovuto pagare un importo minimo di royalties a Microsoft ogni trimestre, indipendentemente dal numero di smartphone Lumia venduti, ma l'impatto finanziario era più che annullato da "pagamenti per il sostegno della piattaforma" che Microsoft corrispondeva a Nokia. Nei primi tempi Nokia ha guadagnato da questo accordo perchè le vendite dei propri smartphone erano al di sotto della soglia (recuperando quindi i mancati introiti delle vendite). Con la crescita del business, il costo dei canoni software per le royalties dovute a Microsoft è cresciuto fino a superare i 250 milioni di dollari retrocessi da Redmond per pagamenti di sostegno, di fatto portando il tutto più vicino ad essere un gioco a somma zero. Secondo l'ultimo rapporto finanziario di Nokia, il punto di svolta è stato raggiunto e i revisori dei conti della società dovranno iniziare a scrivere un meno dove c'era un segno positivo.
Nokia sarà comunque contenta perchè è appena tornata a dichiarare profitti ($585,7 milioni nel trimestre che si è chiuso).

mercoledì 23 gennaio 2013

Problemi per Google nel mercato mobile: non è tutto oro quello che luccica




Anche se Google continua a conquistare quote di mercato nel settore dei dispositivi mobile, la questione è se si sta muovendo abbastanza velocemente.

Gli investitori sono stati confortati ​​Martedì, quando Google ha annunciato forti utili nel quarto trimestre, e il prezzo delle azioni è risalito dopo la forte riduzione nel corso dell'ultima settimana.

Ma andando più a fondo nell'analisi dei risultati si nota che mentre Google continua ad essere una macchina da soldi, il suo business più redditizio, le ricerche internet, sta rallentando.

Il prezzo che gli inserzionisti pagano a Google ogni volta che un utente clicca su un annuncio, "costo per click" o CPC, è diminuito del 6 per cento rispetto al quarto trimestre di un anno fa, in calo per il quinto trimestre consecutivo su base annua. Già nel 2001 il CPC era passato a $1,04 contro l'$1,24 del 2010.



Il costo per click è in calo in gran parte perché gli inserzionisti pagano meno per gli annunci su cellulari, e sempre più persone stanno utilizzando Google sui propri dispositivi mobile e meno sui propri computer desktop.

Tuttavia, Google ha cercato di migliorare i propri prodotti di telefonia mobile, di sviluppare nuovi tipi di campagne pubblicitarie per i propri cellulari come lo smartphone Nexus 4. Infatti, nel quarto trimestre, il costo per click è aumentato del 2 per cento rispetto al trimestre precedente.

Google ha registrato un fatturato che è stato inferiore rispetto a quanto si aspettavano gli analisti. Google ha avvertito la scorsa settimana che le attese degli analisti erano fuori target perché Google ha venduto una delle divisioni di Motorola nel corso del trimestre e quindi non lo ha incluso nei risultati trimestrali.

La società ha registrato nel quarto trimestre un fatturato di 14,42 miliardi dollari, con un aumento del 36 per cento rispetto allo stesso trimestre dell'anno scorso. Le entrate nette, che escludono i pagamenti ai partner pubblicitari, sono state 11,34 miliardi di dollari, rispetto agli 8,13 miliardi di dollari dello stesso trimestre dell'anno scorso.

Il quarto trimestre è in genere il più brillante di Google, perché risente molto degli annunci per lo shopping natalizio e molti clienti di Google hanno registrato risultati positivi dalle compagne pubblicitarie su mobile nell'ultimo periodo.

I consumatori sempre più fanno acquisti su telefoni e tablet, ma Google e altre aziende non hanno ancora capito il modo migliore per trarre profitto da questo trend.

Un problema è che gli inserzionisti pagano gli annunci su un dispositivo mobile circa la metà e quelli su tablet circa il 16 per cento in meno di un annuncio su computer desktop, in parte perché non sono ancora sicuri dell'efficacia degli annunci per cellulari e tablet. Un'altra sfida è che i consumatori utilizzano sempre più applicazioni, come Yelp o Kayak, per fare ricerche su dispositivi mobile invece di usare Google.

E anche quando i consumatori utilizzano Google per le ricerche su mobile, molto spesso utilizzano dispositivi Apple come iPhone, per il quale Google deve pagare una tassa ad Apple. Questo tipo di tasse rappresenta il 25 per cento delle entrate di Google nel trimestre.

Nel settore delle ricerche internet su desktop, Google ha un nuovo concorrente: Facebook, che ha recentemente introdotto una nuova forma di ricerca personalizzata.

Google è recentemente diventato un produttore di dispositivi mobili, sia con l'acquisizione di Motorola e con la produzione della linea di dispositivi Nexus (cellulare e tablet) con i partner Asus, LG e Samsung. Nel quarto trimestre, Google ha venduto circa 1,5 milioni di telefoni Nexus, non compresi quelli venduti da altri rivenditori, e ha avuto difficoltà a tenere il passo con la domanda di fornitura.

Tuttavia, Google deve ancora creare un business model profittevole su tutte le piattaforme (desktop PC, dispositivi mobile e tablet).

martedì 22 gennaio 2013

Dal 9 febbrario sarà in vendita il nuovo Surface Pro di Microsoft


Microsoft ha ufficializzato che la nuova linea di tablet Surface con Windows 8 Pro sarà in vendita dal 9 febbraio.
Il nuovo tablet è dotato di un processore Intel Core i5 e avra un prezzo di $ 899 per il modello base con 64 gigabyte di memoria e 999 dollari per 128 gigabyte di memoria, oltre a una tastiera collegabile costo di circa $ 100. Il prezzo più basso del Surface Pro sarà comunque più alto del top di gamma dell'iPad, che in America viene venduto al dettaglio per circa $ 829.

In realtà il Surface con Windows 8 Pro sarà in vendita dal 9 febbraio solo nei negozi Microsoft negli Stati Uniti e in Canada, nonché nelle catene Staples e Best Buy negli Stati Uniti e in Canada. Non è ancora chiara la data di rilascio in Europa.

Surface Pro è simile in stile e funzionalità per l'originale Sueface RT che è uscito nel mese di ottobre; la grande novità è che sarà in grado di utilzzare la suite completa di applicazioni Windows (ad esempio tutto il pacchetto Office).

Microsoft, che annuncia i risultati finanziari Giovedi, intende posizionare Surface Pro come un device con la potenza di un computer portatile e la comodità di un tablet. Il dispositivo viene fornito con una penna per rendere più facile e precisa ai progettisti grafici e ingegneri la manipolazione di immagini.

Gli analisti stimano che Microsoft ha venduto meno di 1 milione del suo originale Surface RT, che era disponibile solo nei negozi Microsoft nelle prime fasi della sua uscita. Surface RT, a partire da € 499, è alimentato da chip simili a quelli utilizzati nei telefoni cellulari. L'aggiunta del Surface Pro alla propria gamma di prodotti dovrebbe aumentare l'interesse tra gli utenti business e professionali.

All'inizio di questo mese, gli analisti di UBS hanno stimato che Microsoft venderà un totale di 2,5 milioni di unità del nuov Surface Pro nel 2013. Sarà vero?

lunedì 21 gennaio 2013

Guida per installare facilmente Android 4.1 JB (versione NativeSD) su HD2



Il grandioso smartphone HTC HD2 si dimostra per l'ennesima volta un dispositivo fantastico. Uscito a fine 2009 con il "povero" Windows Mobile 6.5, l’HD2 ha ricevuto nel corso di questi anni notevole interesse da parte della comunità degli sviluppatori OS (sia Android che Windows). Recentemente sul forum XDA è stata resa disponibile la ROM con Android 4.1 Jelly Bean nella versione Nexus HD2 (Nexus HD2 rom su XDA). Questa ROM appartiene al gruppo NativeSD che unisce il meglio dei due metodi per flashare ROM custom: quello che sfrutta la memoria NAND e quello che ricorre alla scheda SD. Il risultato è una ROM che in termini di velocità e fluidità non ha pari con le versioni NAND o SD. 

Per installare questa ROM gli sviluppatori consigliano di utilizzare una MicroSD almeno di Classe 4; il mio personale consiglio è di scegliere il meglio, 32GB con Classe 10, in modo da massimizzare spazio e velocità (provato sul mio è una scheggia!).

Su Youtube esistono dei video che spiegano passo passo come installare questa ROM ma sono in inglese. Con questa guida voglio fornire uno strumento a chi ha difficoltà con l’inglese

Cosa serve per installare la ROM:


Procedimento:
  1. Inserire la MicroSD card nel Pc (usando un adattatore) e formattare come FAT32 (con SD Formatter)
  2. Copiare 4extRecovery nella MicroSD card
  3. Inserire la MicroSD nel cellulare
  4. Accendere mantenendo premuto Volume Down (dovrebbe comparire la schermata a colori con la scritta “Serial2)
  5. Collegare lo smartphone al PC tramite USB (dovrebbe apparire la schermo a colori con la scritta “USB”)
  6. Aprire l'HD2 toolkit sul PC e selezionare Wipe poi Flash; quando il processo finisce il cellulare si riavvia, tenere premuto Volume Down e ritorna lo schermo a colori
  7. Installare Magloader dall’HD2 toolkit
  8. Fare restart in bootloader mode (tenendo premuto il tasto di spegnimento, primo a partire da destra sul cellulare), andare in Services, poi Bootsettings, scegliere “AD SD direction” e selezionare Recovery
  9. Andare nella sezione Advanced, scegliere “Partition SD card”, selezionare “Remove all partition and start from scratch”, tra le opzioni scegliere 4GB per la memoria interna e poi Skip per lo Storage, Skip per Swap Partition
  10. Scegliere EXT4 per il filesystem
  11. Tornare alla scherma di partenza, scegliere Toggle USB Storage e sul PC appare la cartella del cellulare, ci devono essere 25GB perché 4GB sono riservati per EXT4
  12. Copiare lo zip con la ROM Nexus JB nella cartella del cellulare (senza fare unzip)
  13. Premere “Unmount” sul cellulare, scegliere “Install from SD card” e scegliere lo zip della ROM copiata sulla SD card
  14. A questo punto si avvia “Aroma Installer”, scegliere “Next” poi “NativeSD (SD-EXT)” e ancora “Next” per 2 volte
  15. Al termine del processo tornare alla schermata da dove viene flashata la ROM e premere Back per tornare alla schermata iniziale
  16. Andare su “Advanced” e selezionare “Fix permissions” e poi fare un reboot del sistema
  17. Durante il reboot tenere premuto il tasto di spegnimento per restare nel Magloader, andare in “Services”, poi “Boot Settings”, poi “AD SD Dir” e scegliere “NativeSD”
  18. Tornare nella schermata iniziale e selezionare “Boot AD SD”
  19. La vostra nuova ROM si avvia, ci vuole molta pazienza perché il primo boot richiede tempo!!!


venerdì 18 gennaio 2013

Come avere una Super Smart TV a meno di 70 Euro


Provate invidia per i possessori della Apple TV? Desiderate una Smart TV ma non volete spendere cifre esorbitanti? Una soluzione sempre più in voga è quella di collegare alla TV un Mini Pc su chiavetta dotato di sistema operativo Android. Un prodotto di sicuro interesse è l'ultima nata della Terza Generazione di Mini PC proveniente dalla Rikomagic, l'MK802 IIIS. 

L'MK802 IIIS viene collegato alla TV tramite la presa HDMI ed è alimentata collegato il cavo fornito in dotazione alla USB della TV stessa (il tutto con minimo ingombro). 

Dal punto di vista software l'MK802 IIIS propone l'aggiornamento ad Android 4.1 (Jelly Bean) e il Google Play Store completamente funzionante (già con i permessi root). Questo permette di avere a disposizione sulla vostra TV tutte le applicazioni che normalmente usate: potete giocare al vostro videogame preferito (sfruttando la GPU Mali 400 quad-core), usare Facebook o Twitter, navigare internet su  uno schermo 40 pollici! Inoltre su Play Store è disponibile un'applicazione che permette di usare il proprio smarthpone o, ancora meglio, tablet Android come telecomando, mouse e tastiera per controllare a pieno le tante funzioni di questo Mini PC.



Dal punto di vista dell'hardware l'MK802 IIIS offre caratteristiche notevoli:

  • processore dual-core Rockchip A9 da 1,6 GHz
  • 1GB di RAM
  • 8GB di storage ulteriormente estendibili grazie allo slot per schede microSD
  • Wifi 802.11 b/g/n, bluetooth e possibilità di collegarlonalla rete ADSL anche tramite cavo ethernet
  • 2 porte USB (una micro USB OTG + una USB Host per collegare tastiera, mouse,...)
  • Supporto ai principali formati video (AVI, RMVB, MKV& FLV) e alla riproduzione HD fino a 1080P
Questo Mini PC risulta molto veloce e fluido, prestazioni multimediali di buon livello, facile da usare e duttile. Grazie al Play Store si possono installare applicazioni tipo FilmOn, Rai, YouTube, Guida TV, etc. Il browser supporta i video in Flash (è già installata l'ultima versione). Inoltre XBMC ha da poco rlanciato la versione Android dell'omonimo Media Center (scaricabile direttamente dal sito) che da accesso ad infinite risorse per lo streaming, anche in italiano se installate l'add-on Pelisalacarta. 

In definitiva una vera "Super Smart Tv" a meno di 70 Euro.

martedì 20 novembre 2012

Windows 8: will it succeed?


The much awaited new operating system Windows 8 has finally arrived. It has been officially launched on October 26, a date that certainly represents an important moment for Microsoft. However, many commentators suggest that the launch of Windows 8 could be a "fiasco".
Most PC owners are quite satisfied with Windows 7 and before migrating to the new system they will likely wait that all drivers and applications are compatible. A research from Net Application shows that the adoption rate of Windows 8 before the official launch is 5 times lower than that of Win7.




In the mobile and tablet market the situation is completely different. iOS and Android now dominate the market for smartphone operating systems (with a market share of over 75%). In Italy, Windows Phone reaches a market share of 10%. In the tablet market, competition is just as strong with the iPad likely to remain leader for a long time (forecasts for 2015 estimate the market share of Apple's operating system well over 50%) and Android tablets struggling to gain a foothold (recently Google itself decided to enter this market with the new Nexus devices). In particular, the 7-inch form factor is attracting the interest of all producers (Amazon, B & N, Google, Huawei, Samsung, etc..). So much so that Apple itself has presented a few days ago a new product for this sector, iPad Mini, which is expected to go on sale in early November.


Let's start by looking at the strengths of Windows 8:

  1. Ecosystem - Microsoft understood the importance of the ecosystem. Given that Windows Phone 8 comes from the same kernel as the desktop version it should be fairly easy to have applications that run on all platforms (desktop, tablet, phone) with minimal porting efforts. In fact, the introduction of Windows Runtime would provide a common architecture for all applications. This should make very attractive (at least in theory) the development of applications that can support both ARM and x86 architectures, working on each device and at the same time having access to all the app stores.
  2. Interface - The interface of Windows Phone 8, called Metro, does not differ much from that of his predecessor. The organization in animated frames ("tile") is very attractive from the graphical point of view (with the possibility to customize colors, backgrounds and animations), effective from the functional point of view (eg. weather forecast live in the box). In terms of fluidity, the Windows Phone operating system has high performance thanks to the optimized use of memory. Furthermore, the fact that Windows 8 will have the same interface for smartphones, tablets and PC is certainly an innovation and a huge step forward.
  3. Hardware - The technical specs of the first Windows 8 devices are quite remarkable. For the first time in its history, Microsoft will manufacture its own tablet device, Surface. The Touch Surface Cover Very is interesting and very innovative since it works as keyboard without bluetooth connections but through the magnetic connection that ties it to the tablet. Microsoft expects more than 1,000 products with Windows 8 will be launched in the coming year.


Moving to discussing the main weaknesses of Windows 8:

  1. Windows 7 - Microsoft's strategy for the mobile industry will strongly leverage on the integration with the desktop and game console (Xbox) world. However, this could be a tricky area for Microsoft. Windows 7 and Windows XP account for about 80% of the operating systems market and are perceived as very stable and mature. It will be difficult to convince mass consumers and businesses to migrate to Windows 8. Windows XP users (this OS will no longer be updated from April 2014) will most likely choose to adopt Windows 7 (more stable, mature and proven) instead of taking a risk with the newest system.
  2. BYOD - Microsoft will leverage on its strong presence in the corporate world to push adoption of the new operating system with the promise that tablets and smartphones equipped with Windows 8 will enable increased productivity due to the "almost" perfect compatibility with the desktop version. This hope, however, clashes with the widespread phenomenon of BYOD ("Bring You Own Device") which means the use of personal technological devices (typically tablets and smartphones) for carrying out work tasks. This phenomenon is highly popular among owners of iPad, iPhone and Android devices. Many companies have started to "tolerate" these behaviors (they remain banned in large corporations with tight IT security policies). This trend has definitely created a competitive advantage for Apple whose iPad and iPhone originally purchased for personal use have then entered extensively in the corporate world.
  3. Use - The stats on tablet usage show that most people make a "basic" use of these devices. For example, according to research from Nielsen, 2/3 of tablet owners use their devices while watching TV mainly for browsing on the internet or in bed to read ebooks. This means that most tablet users may not appreciate or perceive the value of Windows 8 features especially at a price in line with other products on the market.
  4. Applications - One of the main reasons that has slowed down the adoption of Windows Phone in recent years is certainly the lack of applications in comparison to its rival operating systems. iOS has about 650,000 iPhone apps and 250,000 specifically developed for iPad and Android has about 500,000 apps in its store (Google Play). Now, the comparison with the figures is somewhat disappointing for Microsoft since its Marketplace barely reaches 100,000 apps while only 3,500 will be available for the new Windows RT system.

You just have to see if it will be a success!